Curcio: il turismo è parte integrante delle strategie di ricostruzione e di sviluppo

17 dicembre 2020

“I progetti presentati per il Recovery plan legati alle aree terremotate integrano e rafforzano le specifiche attività di ricostruzione e una parte importante l'abbiamo destinata alle imprese culturali legate al turismo”. Su questo concetto il Capo Dipartimento Casa Italia, Fabrizio Curcio, ha centrato ieri il suo intervento all’evento 'Turismo prossimo venturo: il rilancio riparte dai territori', organizzato da Isnart e Unioncamere.

All’incontro introdotto dal Ministro dei beni culturali Dario Franceschini hanno preso parola diversi esponenti di istituzioni enti e gruppi di ricerca provenienti dal variegato mondo del turismo italiano. La partecipazione di Casa Italia è stata giustificata proprio dal ruolo che il turismo ricopre nell’ambito del rilancio e dello sviluppo dei territori colpiti da calamità che da una situazione di difficoltà e di distruzione possono e devono tornare ad esprimere tutta la loro bellezza che il territorio italiano esprime per sua natura

Curcio ha in seguito aggiunto: "A valle dell’emergenza Covid 19 dovremo essere in grado di cogliere questa drammatica opportunità che ha portato alla riscoperta dell'Italia, altrimenti tra due anni torneremo a parlare di aree impoverite. Come Dipartimento ci occupiamo di rilancio del territorio, concentrandoci sul post emergenza dei territori colpiti da eventi calamitosi. Stiamo lavorando su due filiere: omogeneizzazione delle attivita' in corso - perché sono tante le zone del Paese in fase di ricostruzione - e la pianificazione e progettazione delle future ricostruzioni a partire dalle best practice del Paese.

“Questo- ha aggiunto parlando delle attività di Casa Italia- vuol dire che se accade un’emergenza, il Paese deve sapere la linea da seguire”. Parlando poi specificatamente del turismo: “si tratta di un punto di integrazione di servizi. Proprio per questo i progetti presentati per il Recovery plan legati alle aree terremotate integrano e rafforzano le specifiche attività\ di ricostruzione e una parte importante l'abbiamo destinata alle imprese culturali legate al turismo".

turismo , sviluppo , ricostruzione post sisma , Ricostruzione
Torna all'inizio del contenuto