Audizione dell’Ing. Curcio in Parlamento

5 novembre 2019

l’Ing. Fabrizio Curcio, Capo dipartimento di Casa Italia, è stato convocato dalla VIII COMMISSIONE AMBIENTE, TERRITORIO E LAVORI PUBBLICI della Camera dei Deputati nel quadro dei lavori finalizzati alla conversione del Decreto Legge relativo alle emergenze post sisma,in particolare nel centro Italia.

Nel corso dell’audizione l’Ing. Curcio ha illustrato ai parlamentari ruoli e funzioni del Dipartimento Casa Italia e della Struttura di missione per il coordinamento dei processi di ricostruzione e sviluppo dei territori colpiti dal sisma del 6 aprile 2009, facendo particolare riferimento alle funzioni assolte in materia di edilizia privata, scuole e cantieri sperimentali di prevenzione strutturale.

L’Ing. Curcio ha quindi riferito analiticamente sul D.L., fornendo le sue osservazioni ai parlamentari. In particolare, ha posto l’accento sulla necessità di rendere più flessibili le decisioni in materia di ricostruzione degli edifici scolastici rispetto all’attuale formulazione dell’art. 2 comma 2 del D.L. in conversione.

In conclusione, l’Ing. Curcio ha messo in evidenza la necessità di rendere stabili e più organiche le politiche di ricostruzione che il Paese si troverà comunque a dover affrontare in altre occasioni. A questi fini, ha evidenziato l’importanza di individuare un forte luogo di policy, capace di definire una “cassetta degli attrezzi” per la pianificazione della ricostruzione, utile non soltanto sugli aspetti strutturali ma anche su quelli di sviluppo socio-economico della comunità, pur sottolineando la necessità di utilizzare strumenti differenti su contesti differenti.

ricostruzione post sisma , Comunicazione del rischio , Adeguamento sismico , Casa Italia , Prevenzione
Torna all'inizio del contenuto