Social media policy

La social media policy esterna illustra agli utenti le regole di comportamento da tenere negli spazi di presidio del Dipartimento Casa Italia e della Struttura di Missione “Sisma 2009” - per entrambi di seguito “Casa Italia” - e indica quali contenuti e quali modalità di relazione ci si deve aspettare.

Chi Siamo

Utilizziamo i profili ufficiali del Dipartimento Casa Italia e della Struttura di Missione “Sisma 2009”, entrambe della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per informare la popolazione sui temi delle ricostruzioni dopo i grandi terremoti e altre calamità naturali che colpiscono il Paese e della prevenzione dai rischi.

Siamo su Twitter, Facebook, Instagram e Telegram come “Casa Italia”.

Chi gestisce i profili e quando

I siti e i canali social sono gestiti dalla sezione comunicazione della segreteria del Capo Dipartimento Casa Italia, in collaborazione con la segreteria del Coordinatore della Struttura di missione Sisma 2009.

Cosa postiamo

Lo spazio social nasce per fornire informazioni sulle iniziative istituzionali per:
la sicurezza anti sismica, la ricostruzione dei territori italiani colpiti da terremoti o calamità naturali,

promuovere la cura e la valorizzazione del territorio e delle aree urbane anche con azioni per la sicurezza e l'efficienza energetica degli edifici,

raccontare e monitorare la ricostruzione e lo sviluppo dei territori abruzzesi colpiti dal #sisma2009.

In particolare creando o rilanciando contenuti o notizie:
dal sito istituzionale del Dipartimento www.casaitalia.governo.it;
dal sito istituzionale della Struttura di missione Sisma2009: www.sisma2009.governo.it/;

utili e rilevanti provenienti da fonti istituzionali, centrali e locali, dagli Uffici speciali per la ricostruzione de L’Aquila e del cratere del sisma 2009, dall’Ufficio del Commissario per la Ricostruzione dei territori colpiti dai sismi del 2016, del 2017 in Centro Italia e dal Servizio Nazionale della Protezione civile;
articoli e interviste sui temi d’interesse del Dipartimento, discorsi, dichiarazioni e interviste del Capo Dipartimento e di cariche istituzionali;

di pubblico interesse e utilità realizzati da soggetti terzi (Istituzioni, associazioni, imprese, media, cittadini) previa verifica dell’attendibilità della fonte.

Lo staff realizza contenuti originali di carattere testuale, fotografico, infografico, video, etc… che sono utilizzabili con Licenza CC (Creative Commons - Attribuzione 3.0).

Casa Italia non promuove e non condivide:

contenuti su tematiche oggetto di controversie legali o affermazioni che potrebbero essere utilizzate contro il Dipartimento o la Struttura di Missione;

informazioni riservate o protette dal diritto alla privacy, come la corrispondenza interna,

informazioni di terze parti su contenuti, documenti, progetti non ancora resi pubblici o relativi a procedimenti in corso;
informazioni personali o dati sensibili.

Moderazione e netiquette
I canali social di “Casa Italia” vengono costantemente e sistematicamente moderati:

leggiamo qualunque tipo di interazione, dalle mention ai commenti ai messaggi privati

nell’ambito dell’attività di moderazione dei contenuti possiamo occasionalmente intervenire nelle conversazioni per segnalare link a notizie e documenti o fornire informazioni utili.

Le piattaforme digitali non sono da considerarsi come canali di assistenza.

Le richieste di natura tecnica, giuridica o economica possono essere inviate ai seguenti account di posta elettronica:
segreteriacasaitalia@governo.it
casaitalia@pec.governo.it

I tempi di risposta dagli account social possono variare in base agli orari e giorni in cui viene effettuata la richiesta, la tipologia di richiesta o di segnalazione.

Netiquette

Casa Italia si impegna a gestire spazi di comunicazione e dialogo all’interno dei propri profili social chiedendo ai propri utenti il rispetto di alcune semplici regole di netiquette:

A tutti si chiede di esporre la propria opinione con correttezza e misura, basandosi per quanto possibile su dati di fatto verificabili e di rispettare le opinioni altrui.

Ognuno è responsabile dei contenuti che pubblica e delle opinioni che esprime. Non saranno comunque tollerati insulti, volgarità, offese, minacce e, in generale, atteggiamenti violenti.

I contenuti pubblicati devono rispettare sempre la privacy delle persone. Vanno evitati riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica e che ledano la sfera personale di terzi.

Non è tollerata alcuna forma di pubblicità, spam o promozione di interessi privati o di attività illegali.

Non sono ammessi contenuti che violino il diritto d’autore né l’utilizzo non autorizzato di marchi registrati.

In ogni caso, saranno rimossi dallo staff tutti i post, i commenti o i materiali audio/video che hanno/presentano/divulgano:
un contenuto politico o propagandistico;

un linguaggio inappropriato e/o un tono minaccioso, violento, volgare o irrispettoso;

contenuti illeciti o che incitano a compiere attività illecite;
contenuti offensivi, ingannevoli, allarmistici, o in violazione di diritti di terzi;

dati e informazioni personali o che possono cagionare danni o ledere la reputazione di terzi;

un contenuto osceno, pornografico o pedopornografico, o tale da offendere la sensibilità degli utenti;

un contenuto discriminatorio per genere, razza, etnia, lingua, credo religioso, opinioni politiche, orientamento sessuale, età, condizioni personali e sociali;

attività illegali, che violano il copyright o che utilizzano in modo improprio un marchio registrato.

Per la ripetuta violazione di queste condizioni o quelle contenute nelle policy degli strumenti adottati, lo staff si riserva il diritto di usare il ban o il blocco (quando possibile dopo un primo avvertimento) per impedire ulteriori interventi, e di segnalare l’utente ai responsabili della piattaforma ed eventualmente alle forze dell’ordine.

Messaggi contenenti dati personali (indirizzi email, numeri di telefono, indirizzi, etc) potranno essere rimossi a tutela delle persone interessate.

Per ogni approfondimento relativo al trattamento dei dati personali è possibile consultare:
la Privacy policy e le Note legali del Dipartimento;
la Privacy policy e le Note legali della Struttura di Missione.

Accessibilità

Ogni piattaforma di social media è responsabile per il livello di accessibilità informatica garantito ai propri utenti. Casa Italia si impegna a privilegiare, se possibile in base a quanto consentito da ciascuna piattaforma di social media, l'uso di funzionalità accessibili e a garantire i livelli di accessibilità informatica rispetto ai contenuti pubblicati sui siti web istituzionali del Dipartimento Casa Italia e della Struttura di Missione “Sisma 2009”.

Contatti

Gli utenti possono inviare segnalazioni relative ai contenuti di questa social media policy all’indirizzo: stampa.casaitalia@governo.it

social network , policy , netiquette , account social
Torna all'inizio del contenuto