Firmata la Convenzione per la ricostruzione di 20 edifici ecclesiastici danneggiati dal terremoto 2009

17 giugno 2021

Comunicato Stampa condiviso tra Prefettura dell’Aquila, Dipartimento Casa Italia P.C.M. e Struttura di Missione sisma 2009 P.C.M.

Alla presenza del Prefetto dell’Aquila, Cinzia Torraco, è stata firmata in mattinata presso la Prefettura la Convenzione tra il Provveditorato Interregionale per il Lazio, l'Abruzzo e la Sardegna ed il Segretariato Regionale per l’Abruzzo del Ministero della Cultura, finalizzata ad accelerare la ricostruzione di 20 chiese danneggiate dal terremoto del 2009.

All’incontro odierno hanno partecipato il Capo Dipartimento di Casa Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dott.ssa Elisa Grande; il Coordinatore della Struttura di missione per il coordinamento dei processi di ricostruzione e sviluppo dei territori colpiti dal sisma del 6 aprile 2009, Consigliere Carlo Presenti; il Provveditore Interregionale per il Lazio, l'Abruzzo e la Sardegna, ing. Vittorio Federico Rapisarda; il Segretario Regionale per l’Abruzzo del Ministero della Cultura, dott. Nicola Macrì; il Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città dell’Aquila e i Comuni del Cratere; i Titolari dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Città dell’Aquila e dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere; e, collegati in videoconferenza, i rappresentanti della Curia Arcivescovile dell’Aquila e di quella Vescovile di Avezzano, il sindaco del Comune dell’Aquila e quelli dei Comuni del cratere coinvolti dall’iniziativa.

Con la Convenzione il Segretariato affida le funzioni di Centrale di committenza al Provveditorato, impegnandosi altresì a fornire tutte le informazioni necessarie all’elaborazione dei progetti degli interventi previsti e provvedendo inoltre all’approvazione degli stessi progetti.

Il Provveditorato nell’assumere le funzioni di Centrale di committenza si impegna a curare la redazione della progettazione, l’acquisizione dei pareri, l’espletamento delle procedure di gara, lo svolgimento delle funzioni di Responsabile di Procedimento, di direzione lavori e di collaudo.

Negli interventi del Prefetto, del Capo Dipartimento di Casa Italia e del Coordinatore della Struttura di missione la soddisfazione per la sottoscrizione di una convenzione che sicuramente darà un forte impulso all’avvio della ricostruzione, largamente attesa dalle popolazioni dei comuni coinvolti, degli edifici ecclesiastici oggetto della convenzione stessa. Il Provveditore e il Segretario Regionale hanno rappresentato l’importanza di azioni sinergiche tra amministrazioni, finalizzate a valorizzare le specifiche competenze delle stesse e realizzare in tempi brevi l’attivazione e la realizzazione degli interventi di ricostruzione.

Nel dettaglio i venti interventi riguardano otto edifici che insistono nel Comune dell’Aquila e dodici che sono situati in altri Comuni abruzzesi. L’incontro è proseguito, anche nell’ambito della terza riunione del Tavolo Permanente sulla ricostruzione degli edifici ecclesiastici istituito dal Prefetto,  con gli interventi dei sindaci collegati in videoconferenza, che hanno rappresentato le istanze dei propri territori con particolare riferimento alle problematiche affrontate per la ricostruzione del patrimonio ecclesiastico.

Sono altresì intervenuti i Direttori degli Uffici Speciali per la ricostruzione e i rappresentanti della Curia.

Torna all'inizio del contenuto